16enne scomparsa a Lecce. Il fidanzato confessa l’omicidio

Il fidanzato 17enne di Noemi ha confessato l’omicidio e indicato il luogo dopo ha sepolto la 16enne scomparsa in Puglia.

Il fidanzato 17enne di Noemi ha confessato l’omicidio e indicato il luogo dopo ha sepolto la 16enne scomparsa in Puglia.

Il cadavere di Noemi è stato trovato in un pozzo nelle campagne di Castrignano di Lueca, nel sud del Salento.

Noemi Durini

Noemi Durini

Il giovane, sentito dagli inquirenti, è indagato dalla Procura leccese dei minori per omicidio e da quella ordinaria per sequestro di persona.

Notificato un avviso di garanzia anche al padre del 17enne, indagato in concorso con il figlio.

Noemi era scomparsa il 3 settembre: era uscita con il 17enne, che aveva ammesso solo di averle dato un passaggio.

A tal proposito, secondo alcuni fonti, il ragazzino e Noemi sono stati ripresi dalla videocamera di sicurezza di un’abitazione di Specchia in orario notturno – la notte tra il 2 e il 3 settembre – mentre salivano su un’auto guidata dal 17enne, che è solito condurre l’autovettura senza avere la patente.

Un malore avrebbe colpito uno o entrambi i genitori di Noemi dopo aver appreso, presso la Prefettura di Lecce, la notizia che il fidanzato 17enne della ragazzina ha confessato di avere ucciso la figlia.

L’ULTIMO POST DI NOEMI SU FACEBOOK: “NON È AMORE SE TI FA MALE”. CLICCA QUI

Loading...