Addio a Gioia, la bimba che ha lottato contro la malattia

“Stamani alle 7:45 la nostra Gioia si è spenta per sempre tra le braccia di mamma e papà. Ora brilla in cielo più che mai…”. Così i genitori della piccola su Facebook.

La piccola Gioia (da Facebook).

Stamani alle 7:45 la nostra Gioia si è spenta per sempre tra le braccia di mamma e papà. Ora brilla in cielo più che mai…“.

Comincia così il post pubblicato stamattina dai genitori di Gioia, una bimba a cui, mesi fa, le era stato diagnosticato un tumore celebrale maligno, il gliobastoma multiforme di quarto grado.

I suoi genitori, Giancarlo e Pamela, però, decisero di non arrendersi e si attivarono per promuovere raccolte fondi così da dare una speranza alla bambina originaria di Lunamatrona, comune del Sud della Sardegna.

Ma Gioia non ce l’ha fatta: “Vola dolce angelo nostro e sorridici da lassù… – si legge sulla pagina Facebook #tuttipergioia  – Grazie a Matteo Grassellini e al Prof. Shlomi Constantini, sempre presenti in qualsiasi momento. Grazie alle splendide Dottoresse Garrè e Milanaccio che hanno fatto il possibile per noi; grazie al caro Dr Ravegnani, al Dr Verrico,Dr Manfredini e a tutto il personale del reparto di neurochirurgia dell’ospedale Gaslini di Genova. Infine un sentito grazie dal profondo del cuore allo staff dell’associazione Tutti per Gioia e a chiunque abbia partecipato con noi a questa dura corsa per la vita. Dio vi benedica tutti!“.

Gioia ha provato a lottare contro la sua terribile malattia: come si legge su Castedduonline.it, la piccola subiva ogni settimana una aggressiva chemioterapia e radioterapia.

Finito il ciclo, se il tumore si fosse ridotto, la bimba avrebbe potuto subire un intervento chirurgico molto costoso fuori dall’Italia.

Stamattina, però, il suo cuoricino ha smesso di battere ma la forza d’animo dei suoi genitori devono essere da esempio per quanti stanno vivendo la stessa situazione perché oltre le stanze dove si soffre c’è un mondo pronto a tendere la mano.

Il post su Facebook:

Loading...