Dario Argento: “Contro Asia accuse incomprensibili”

Dalle colonne del “Corriere”, il regista interviene sul caso Weinstein elogiando il coraggio della figlia.

È un’altra violenza che si aggiunge a violenza”. È questo il commento del re dell’horror Dario Argento riguardo la bufera che sta investendo in questi giorni sua figlia Asia.

Dalle colonne del Corriere il regista confessa di aver appreso della violenza subita dalla figlia soltanto dalla stampa.
Asia non mi ha detto nulla. Sono venuto a conoscenza di tutto solo in questi ultimi giorni. Aprendo i giornali, ho scoperto un mondo di pura volgarità. Un vero incubo”.

Asia Argento, lo ricordiamo, dopo la denuncia dello stupro subito appena ventenne dal magnate della Miramax Harvey Weinstein, è stata accusata di non essersi opposta e di non aver denunciato prima “per interessi”.

Le parole coraggiose di Asia – ha evidenziato il padre – stanno scoperchiando finalmente il vaso di Pandora su un sistema marcio. Eppure ora se la prendono tutti con lei, come se fosse lei ad aver sbagliato. Lo trovo davvero surreale e così maledettamente ingiusto. Invece di elogiarne il coraggio, come avviene all’estero, qui in Italia sono tutti contro Asia. Per me queste accuse sono incomprensibili e più ci penso più non so come sia possibile arrivare a questo punto”.

E alla domanda su come stia in questo momento sua figlia, lui ha risposto: “Sono sincero: non la sento da qualche tempo. Lei vuole combattere questa battaglia da sola. Mi ha chiesto di rimanerne fuori. È molto determinata. E io la rispetto”.

Un rispetto che tutti gli altri le stanno negando.

Loading...