Donald Trump shock: “No a migranti da Paesi ‘cesso'”

Dichiarazione shock del presidente degli USA, Donald Trump, in un incontro nello studio Ovale con membri del Congresso.

Dichiarazione shock del presidente degli USA, Donald Trump, in un incontro nello studio Ovale con membri del Congresso.

Stando a quanto riportato dall’autorevole quotidiano Washington Post, a chi gli ha chiesto di riconsiderare la decisione di togliere lo status di protezione a migliaia di immigrati da Haiti, El Salvador e da alcuni Paesi africani, il presidente avrebbe risposto così:

Perché gente che arriva da questo cesso di Paesi?“.

Parole che hanno fatto infuriare le organizzazioni per i diritti civili.

L’ambasciatore di Haiti, Paul Altidor, ha parlato di “aggressione” e fa sapere che il governo haitiano ha presentato una protesta formale.

Anche il Congresso USA ha condannato le parole di Trump come “razziste e divisive“.

Trump avrebbe detto che sarebbe meglio avere immigrati da nazioni come la Norvegia.

Non è la prima volta che Donald Trump si lascia andare a dichiarazioni simili.

In un meeting dello scorso giorno, come riportato dal New York Times, Trump avrebbe sostenuto che “i 15mila arrivati da Haiti hanno tutti l’AIDS” e che “i 40mila dalla Nigeria non torneranno più nei loro tuguri dopo aver visto l’America“.

Entrambe dichiarazioni, comunque, smentite dalla Casa Bianca.

Per quanto riguarda, invece, l’espressione “shithole“, non c’è stato, per il momento, alcuna ritrattazione.

Loading...