Il Pianeta sta sempre più male: ecco cos’è successo in Patagonia

In Patagonia, in Argentina, ennesima prova del riscaldamento globale: un’enorme massa si stacca da un ghiacciaio.

Ghiacciaio Viedma

A causa delle temperature sempre più alte che si registrano in tutto il Pianeta una parte del ghiacciaio Viedma, che alimenta l’omonimo lago nel Parco Nazionale Los Glaciares, in Argentina, è crollata.

L’evento inquietante è stato filmato da molti turisti nel marzo scorso, in Patagonia, ed è il più poderoso degli ultimi 6 anni.

Come si nota dal video, il ghiacciaio è in forte ritirata dopo l’estate calda nell’emisfero australe:

Quanto accaduto in Argentina è prova del riscaldamento globale, un fenomeno che rischia di cambiare, nel giro di pochi anni, il volto della Terra se non si fa qualcosa di concreto (e la scelta dell’amministrazione di Donald Trump di abbandonare l’accordo di Parigi non è certo una buona notizia).

È di pochi giorni fa, ad esempio, un’altra terribile notizia. In Antartide si è staccata dalla banchisa una vera e propria isola di ghiaccio di dimensioni notevoli: oltre 5.000 chilometri quadrati di superficie e spessa 200 metri.

Insomma, grande quanto la Liguria!

Il distaccamento, atteso dagli esperti, è avvenuto tra lunedì e martedì scorso, giorno in cui è stato dato l’annuncio.

La preoccupazione adesso è quanto accaduto in Antartide possa accelerare ulteriormente lo scivolamento del restante ghiacciaio continentale nel mare, aumentando il livello dell’acqua.

Loading...