La pasta con i tenerumi, la minestra siciliana che si mangia in estate

In Sicilia, in estate, esiste un paradosso culinario: uno dei piatti più cucinati è una minestra! Ecco come si prepara la pasta con le pezze!

Pasta con i tenerumi

Pasta con i tenerumi (foto da blog.giallozafferano.it)

In Sicilia, in estate, esiste un paradosso culinario: uno dei piatti più cucinati è una minestra!

Il suo nome è “pasta con le pezze“, conosciuta anche con quello di “pasta con i tenerumi“.

I tenerumi (tennerumi in dialetto siciliano) sono le foglie tenere e i germogli della zucca siciliana, chiamata anche serpente di Sicilia, il cui nome scientifico è Lagenaria longissima.

Si tratta di una verdura nota per le sue proprietà rinfrescanti e per l’alta digeribilità ed è per via della sua consistenza vellutata che in Sicilia si chiamano anche “pezze”.

Ecco gli ingredienti per cucinare questo piatto tipico dell’Isola, ‘catturati’ dal libro Panza e presenza di Giuseppina Torregrossa (Mondadori):

  • Spaghetti spezzettati;
  • Tenerumi (pezze);
  • Pomodori pelati;
  • Aglio;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Sale;
  • Zucchero.

Preparazione:

Lavare le foglie e i germogli dei tenerumi in abbondante acqua fredda, lasciarli a bagno con un pizzico dio sale per circa dieci minuti.

Soffriggere l’aglio, aggiungere i pomodori tagliati a pezzi, sale e un po’ di zucchero.

Lasciar cuocere, quindi eliminare l’aglio e allungare con l’acqua. Portare a ebollizione, aggiungere i tenerumi spezzettati. Cuocere la pasta. Servire con olio extravergine di oliva a crudo.

E buon appetito! Magari con un ventilatore a portata di tavola…

Loading...