Milano, si abbassa i pantaloni per molestare una studentessa sul filobus

Arrestato dalla polizia in flagranza di reato. E’ un maniaco seriale.

Ha puntato la sua vittima e poi è entrato in scena con le molestie sessuali.

Domenico Catalano, 64 anni, è stato arrestato mercoledì alla fermata della linea 91 di viale Tibaldi, a Milano, per aver insidiato una studentessa sul filobus: due poliziotti l’hanno fermato in flagranza di reato. Si era abbassato i pantaloni per strusciarsi contro una giovane studentessa. E’ un maniaco seriale scoprirà poco dopo il suo arresto la polizia.

La notizia è stata riportata dal Corriere della Sera e sta facendo il giro dei social.

La sua preda è una 21enne ma dall’aspetto fisico ne dimostra qualcuno in meno. Incurante della calca, l’uomo si posiziona esattamente alle sue spalle, si abbassa i pantaloni e gli slip, e comincia a strusciarsi contro di lei. Sono attimi. La studentessa ha solo il tempo di accorgersi di quanto stava succedendo. Si allontana inorridita. In un attimo i poliziotti sono addosso all’uomo, che viene fermato definitivamente in strada. Catalano, che non ha neanche il tempo di reagire, viene portato in questura per accertamenti, e successivamente arrestato per violenza sessuale.

Foto Newpress

A Milano non ha né lavoro, né familiari. Si sposta in città da Como, solo per dare sfogo alle sue perversioni. Il tribunale di Genova lo ha già condannato per lesioni e violenza nei confronti di una donna a Sanremo.

Loading...