Perché i gatti fanno le fusa? Ecco cos’ha scoperto la Scienza

Un team di scienziati ha analizzato il suono emesso dai gatti e hanno scoperto i motivi che stanno alla base delle fusa.

Chi ama i gatti sa che, oltre a miao, emettono un altro suono particolare che, più o meno, fa così: “purrrrrrrr….“.

Perché lo fanno?

Ora, tendiamo a pensare che fare le fusa sia un modo con cui i gatti dimostrano di essere felici.

gatto

Gli scienziati, però, hanno scoperto che ci sono altri motivi per cui i nostri amici felini emettono quella particolare vibrazione, per cui in inglese esiste anche un verbo ad hoc: ‘to purr‘.

Premettiamo che fare le fusa è un’abitudine che si sviluppa molto presto nella vita di un gatto, ovvero mentre è allattato dalla madre: quindi, non è un suono che è rivolto esclusivamente agli esseri umani.

Chi ha un gatto, inoltre, sa che l’animale emette più di un tipo di vibrazione.

Infatti, il sono emesso durante l’allattamento è diverso da quello che il gatto produce quando viene accarezzato sulla pancia.

Ebbene, gli scienziati hanno analizzato l’analisi del suono e hanno scoperto che quando un gatto vuole del cibo – sia dalla madre che da un essere umano – la vibrazione ha una nota alta che è simile alla frequenza di un grido (anche se non forte).

L’ipotesi è che si tratti di un messaggio vocale del cucciolo che influenza lo stato ormonale dei mammiferi femminili, suscitando così una reazione di cura.

Quando, invece, il gatto si siede, ad esempio, su un divano, il suono che produce è molto più soporifero e lenitivo ed è privo del componente del grido.

gatto

I gatti adulti, inoltre, spesso fanno le fusa quando sono vicini o entrano in contatto fisico con altri simili.

I piccoli felini lo fanno anche quando giocano con un oggetto inanimato o mentre mangiano.

Tuttavia, fare le fusa è soprattutto un suono con cui i gatti chiedono di avere cura di loro, anche con una semplice carezza!

Qui la ricerca scientifica.

Loading...