Rom occupano la lussuosa villa delle vacanze di Roberto Formigoni

Padre, madre e due figli slavi hanno occupato, per una notte, la villa di Porto Cervo dove ha trascorso le vacanze l’ex governatore della Regione Lombardia.

Roberto Formigoni

Roberto Formigoni

Anche i nostri figli hanno diritto a una vacanza al mare“.

Questa la giustificazione di una coppia di genitori Rom che ha occupato per una notte la lussuosa Villa Le Grazia, dove ha trascorso le vacanze anche l’ex presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni.

La villa si trova a Porto Cervo, in Costa Smeralda, una delle zone più chic d’Italia e del mondo.

Si tratta di un immobile con 13 stanze, otto bagni, cucina, verande, salone, solarium e piscina, appartenente ad Alberto Perego.

È stata la domestica ad accorgersi ieri, martedì 4 luglio, della presenza della famiglia di origine slava: la donna si trovava in villa perché avrebbe dovuto pulirla in attesa dell’arrivo degli ospiti legittimi.

La famiglia – residente a Osidda, in provincia di Nuoro – è entrata dall’ingresso principale della villa, senza forzare le serrature ed eludendo i sistemi di sicurezza.

La villa, inoltre, è stata lasciata in perfette condizioni e nessun oggetto è stato trafugato.

La coppia, comunque, è stata denunciata per occupazione abusiva di immobile.

A proposito della villa, però, bisogna ricordare che, come si legge su Tiscali.it, “nel 2014, è stata sequestrata nell’ambito dell’inchiesta sulla Fondazione Maugeri, insieme a conti correnti e proprietà immobiliari a Lecco e Sanremo riconducibili all’esponente di Nuovo Centrodestra. Per quei reati, il senatore Formigoni è stato condannato a sei anni in primo grado“.

Loading...