Tenta di avvelenare la collega con il detergente per WC nel tè

Spingere a tentare di avvelenare la collega è stata una gelosia fuori controllo, ma non per un uomo. Per la carriera.

Spingere a tentare di avvelenare la collega è stata una gelosia fuori controllo, ma non per un uomo. Per la carriera.

È così un conflitto fra due ragazze in stage in un albergo di Ginevra in Svizzera finirà nelle mani della giustizia: una delle giovani è sospettata di aver versato del detergente nel tè della collega.

Il tentato avvelenamento risale a mercoledì mattina. Come indica la polizia ginevrina in un comunicato di ieri, la vice direttrice dell’albergo ha informato le forze dell’ordine ieri.

L’inchiesta ha dimostrato che una stagista aveva versato un prodotto a base di acido citrico nel thermos della collega, anch’essa stagista nell’albergo. La ragazza che ha aggiunto il detergente destinato alla pulizia dei gabinetti ammette di «nutrire una certa ostilità nei riguardi della vittima» e spiega di averle voluto fare uno scherzo, per vedere come avrebbe reagito.

La vittima ha bevuto qualche sorso, prima di avvertire lo strano sapore della bevanda e di risputarla immediatamente. Ha poi avvertito la sua responsabile.

Secondo la polizia non è stato necessario ricorrere ad un medico. La ragazza che ha versato il prodotto è stata denunciata alla giustizia.

Loading...