Uccise ladro, condannato a 9 anni e 4 mesi per omicidio volontario

9 anni e 4 mesi per omicidio volontario. Questa la pena inflitta a Mirco Franzoni, il 33enne che la sera del 14 dicembre del 2013 uccise in strada un ladro.

9 anni e 4 mesi per omicidio volontario.

Questa la pena inflitta a Mirko Franzoni, il 33enne che la sera del 14 dicembre del 2013 uccise in strada, con un colpo di fucile ravvicinato Eduard Ndoj, di origine albanese, entrato nell’abitazione del fratello per rubare.

Il fattaccio è avvenuto a Serle, comune di 3mila abitanti della provincia di Brescia.

La condanna è stata decisa dalla Corte d’Assise di Brescia.

Il PM aveva chiesto 16 anni sempre per omicidio volontario.

Mirko Franzoni

Mirko Franzoni

Franzoni – come si apprende dal Giornale di Brescia – è stato condannato anche al risarcimento di 50mila euro per ogni genitore della vittima e di 25mila euro di provvisionale immediatamente esecutiva nei confronti del fratello.

Il legale di Franzoni, Gianfranco Abate, aveva chiesto l’assoluzione del suo assistito perché il fatto non sussiste, sostenendo che si trattò di una disgrazia accidentale senza nessuna volontarietà nel gesto.

I congiunti della vittima, costituitisi parte civile, sono stati colpiti da un foglio di via in base a cui non potranno più risiedere a Brescia per i prossimi tre anni.

Loading...