A 11 salva la vita di una sua compagna di scuola. Ecco come ha fatto

Di regola, la gente sottovaluta l’importanza di conoscere almeno le operazioni di base per il salvataggio.

Questo genere di competenza, però, può davvero salvare la vita di qualcuno.

Ciò è stato dimostrato da uno dei più piccoli rappresentanti della nostra società: un bambino.

Un giorno, negli Stati Uniti d’America, durante una lezione, l’11enne Jack Mongeau nota che una suo compagno di classe, Bella Moran, comincia a soffocare. La studentessa stava cercando di comunicare a tutti di essere in difficoltà con gesti e movimenti. Fortunatamente, Jack lo capisce.

La sua compagna aveva le mani vicino alla sua gola e questo segno attira l’attenzione di Jack.

Bella non riusciva a dire una parola. Il suo grido di aiuto si sentiva appena.

Jack, coraggioso e veloce, applica le conoscenze acquisite da suo padre non molto tempo prima. Il ragazzo non si spaventa e si prodiga nell’utilizzare la manovra di Heimlich.

Nessuno se lo aspettava da un bambino ma Jack non mostra alcun segno di panico e agisce come un vero professionista.

Il tutto dovuto a suo padre, un infermiere, che ha insegnato al ragazzo quella tecnica di salvataggio.

Bella e i suoi genitori sono grati a Jack. Ma l’11enne non si considera un eroe.

VIDEO: