12enne uccide un rapinatore, ha difeso la nonna 73enne

È successo in Carolina del Nord, negli Stati Uniti d’America

Goldsboro, Carolina del Nord, Stati Uniti d’America. Nel week-end scorso due uomini incappucciati si sono introdotti in un appartamento con l’intento di rapinare e hanno sparato a una donna di 73 anni. Il nipote di 12 anni l’ha difesa, sparando a sua volta, costringendoli alla fuga. Uno dei due ladri è morto in ospedale.

Come riportato su NBC News, «la polizia di Goldsboro ha risposto a una chiamata per una sparatoria a South William Street intorno alle 12:43. La polizia ha riportato che due persone incappuciate si sono introdotte nell’appartamento, hanno chiesto soldi e hanno sparato a Linda Ellis, 73 anni, la nonna del ragazzo».

Uno dei presunti intrusi, Khalil Herring, 19 anni, di Goldsboro, era armato. È fuggito verso un incrocio dopo essere stato colpito. Sia il rapinatore che la donna, trovata nell’appartamento con una ferita da arma da fuoco, sono finiti al Wayne UNC Health Care di Goldsboro. Il criminale è morto. L’anziana è stata ricoverata in ospedale con ferite non mortali.

La polizia ha spiegato: «Un 12enne che viveva nell’appartamento ha sparato ai sospettati con un’arma da fuoco per legittima difesa, facendoli fuggire dall’area. Le prove preliminari suggeriscono che Khalil Herring fosse uno dei due rapinatori, colpito durante l’azione».

E ancora: «Gli intrusi avevano chiesto soldi a Linda Ellis e, successivamente, le hanno sparato». Il secondo rapinatore non è stato ancora trovato.

Il 12enne non sarà accusato di nulla.

LEGGI ANCHE: Auto investe e uccide due senza tetto, alla guida una 13enne.