16enne massacra la sua famiglia con un’accetta e si toglie la vita

Il ragazzo ha ucciso la madre, la sorella, il fratello e i nonni.

Un ragazzino di 16 anni ha massacrato la sua famiglia con un’accetta e poi si è tolto la vita.

Ne ha dato notizia Russia Today.

Il dramma è avvenuto ieri – domenica 18 agosto – in un villaggio della regione russa di Ulyanovsk, nella zona del Volga.

Il ragazzo ha ucciso la madre, la sorella, il fratellino di quattro anni e i nonni. Poi, stando alle prime ricostruzioni, si sarebbe arrampicato su una torre per telecomunicazioni e si sarebbe gettato di sotto.

Il ragazzo, descritto come uno studente modello, avrebbe lasciato una nota in cui scriveva: “Ho deciso di lasciare questa vita e per non far stare male i miei familiari ho deciso di prenderli con me“.

Il ragazzo, inoltre, aveva mandato prima dell’eccidio un messaggio vocale a un amico lamentandosi per “il continuo conflitto” con sua madre, sua sorella e suo fratello.

Leggi anche: Bimbo di 7 anni salva la vita alla sorella maggiore.