19enne trovata morta in strada. Non incidente ma omicidio, fermato il padre

carabinieri

È giallo sulla morte di Azka Riaz, 19 anni, il cui corpo è stato ritrovato ieri sera – sabato 24 febbraio – sulla Strada Provinciale 485 a Trodica Morrovalle, in provincia di Macerata.

All’inizio si pensava a un incidente stradale. Dalle prime notizie, infatti, si riteneva che la ragazza fosse stata travolta da un’auto mentre camminava.

Il medico legale, però, non ha riscontrato alcuni traumi compatibili con l’investimento ma contusioni da percosse.

Dopo i primi rilievi, è stato fermato il padre 43enne per omicidio preterintenzionale, accusato di maltrattamenti in famiglia.

Come si legge su YouTg.net, “pare che il padre non tollerasse lo stile di vita della figlia. […] L’avrebbe picchiata a morte e poi, per cercare di allontanare ogni sospetto da sé, ha simulato un incidente stradale”.

Sarà l’autopsia, fissata per domani, a chiarire le cause del decesso.

Ora l’uomo si trova nel carcere di Montacuto, ad Ancona.

La figlia – originaria del Pakistan – , infatti, era attesa di essere sentita dalle autorità nei prossimi giorni.

Tuttavia, resta indagato per omicidio colposo il conducente dell’auto presunta investitrice, un 52enne di Montecosaro, che ha raccontato di avere superato la ragazza mentre giaceva esanime a terra e di non averla travolta.