2 morti e 3 feriti in provincia di Vibo Valentia: preso il killer

Sparatoria in provincia di Vibo Valentina, in Calabria, tra Nicotera e Limbadi.

Un uomo ha ucciso in casa un altro uomo, Michele Valarioti di 63 anni, dopodiché ha sparato contro una donna, ferendola in modo grave, deceduta dopo il soccorso in ospedale a Catanzaro. Si chiamava Giuseppina Mollese.

L’omicida, poi, si è recato in auto a Limbardi, dove ha fatto irruzione in un bar del Paese e ha sparato contro un gruppo di uomini che stavano giocando a carte, ferendone tre (una delle quali imparentata con la donna): Pantaleone D’Agostino, Pantaleone Timpano e Francesco Di Mundo. Uno di loro sarebbe stato ferito gravemente al volto.

Il killer, 32 anni, è stato catturato dei Carabinieri a Badia, frazione di Limbardi.

Si tratta di Francesco Oliveri, di Nicotera, che a quanto pare sarebbe imparentato con alcuni esponenti della cosca Mancuso.

L’uomo, come si apprende da IlMessaggero.it, era già noto alle forze dell’ordine: nel 2015 fu arrestato mentre stava innaffiando una coltivazione di canapa indiana con 500 piante. Il fratello Mario, nel 1997, fu ucciso con alcuni colpi di pistola mentre era in auto.

Anche il figlio della vittima Giuseppina Mollese, Ignazio Saccomanno fu ucciso in un agguato circa 20 anni fa.

Ancora ignoti i motivi alla base del folle gesto. Gli investigatori, comunque, stanno cercando di capire se ci sia un legame tra i delitti di allora e quanto avvenuto oggi.