Alessandro Del Piero, chi è? Età, vita privata e carriera

Alessandro Del Piero è stato un grandissimo ex calciatore italiano. Un’autentica leggenda consacrata con la nazionale italiana dove èdiventato campione del mondo nel 2006. Oggi andremo a vedere di più sulla sua vita e sulla sua immensa carriera.

Alessandro Del Piero chi è

Alessandro Del Piero è nato il 9 novembre 1974 a Conegliano Veneto, oggi ha 49 anni. Viene da una famiglia della media borghesia veneta, è sempre stato parecchio legato alla madre Bruna, domestica tanto attenta all’andamento della casa e affettuosamente in ottimi rapporti col padre elettricista, purtroppo venuto a mancare negli anni in cui il figlio Alessandro raggiungeva la vetta della sua carriera.

Vita privata

Per quanto riguarda la sua vita privata, Il 12 giugno 2005 Del Piero ha preso in moglie in segreto, sui colli di Torino, Sonia Amoruso che non si è mai fatta vedere troppo dai riflettori. Dal loro amore sono venuti al mondo i tre figli: Tobias, Dorotea e Sasha. Lei era una dipendente presso un negozio di scarpe e galeotto sarebbe stato uno scambio di viste in un bar, nel corsodella pausa lavorativa. Stando ad alcune dichiarazioni alcuni il calciatore avrebbe incontrato per la prima volta la Amoruso nel punto vendita in cui lavorava.

Carriera

Alessandro Del Piero fa il suo grande debutto nel campo della parrocchia, a Saccon, dopo inizia a giocare nella squadra del paese San Vendemiano. Mette immediatamente in luce la sua bravura. Debutta in Serie B nel 1992, con la maglia del Padova. Sigla il primo contratto da professionista nel 1993: viene comprato dalla Juventus e debutta in Serie A il 12 settembre del 1993.

Gioca la partita finale della sua avventura con la maglia bianconera nel maggio del 2012, di conseguenza annuncia la firma con il Sydney FC. Nel 2014 passa alla appena nata franchigia indiana del Dehli Dynamos. Termina l’attività agonistica al termine del campionato. Parecchie per lui le partecipazioni in Nazionale, a cominciaredall’esordio con la Under 17 nel 1991 fino al mondiale vinto da protagonista nel 2006. In svariate occasioni ha dato la sua immagine come testimonial ed è parecchio ricercato dalle aziende.

Tra queste Suzuki, FIAT, Pepsi, Disney, Adidas, Woolmark e Uliveto. Nel 2000 porta a casa il record di calciatore più pagato del mondo, non solamente per lo stipendio, ma anche per gli incassi pubblicitari. Nel 2011, all’opposto, l’IFFHS lo ha nominato secondo giocatore di calcio più popolare d’Europa, dopo Francesco Totti.

Lascia un commento