Guglielmo Epifani: età, vita privata, moglie, figli, carriera

Ettore Guglielmo Epifani è stato un grande sindacalista nonché celebre politico italiano. Andiamo a scoprire di più sulla sua vita privata e sulla sua carriera politica.

Guglielmo Epifani chi è

Epifani è nato a Roma il 24 marzo del 1950, da genitori di origine campana. Nel 1953 si sposta a Milano con la famiglia, per poi far ritorno nella capitale nel quartiere Talenti, dove si mette con la testa già dall’infanzia nel volontariato per i quartieri di periferia. Durante il 1969 ottiene la maturità classica al liceo Orazio, dove incontrò anche la sua futura moglie, Maria Giuseppina “Giusi” De Luca. Nel 1973 consegue poi la laurea in filosofia presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con una tesi su una delle grandi figure del socialismo italiano: Anna Kuliscioff. Lo storico politico è venuto a mancare il 7 giugno 2021, all’età di 71 anni, per colpa di un’embolia polmonare arrivata e manifestatasi alcuni giorni prima della morte.

Vita privata

Per quanto riguarda la sua vita privata Giovanni Storti sappiamo davvero pochissimo se non appunto l’incontro liceale di quella che sarà la sua futura moglie Maria Giuseppina “Giusi” De Luca.Non sappiamo se hanno avuto figli. 

Carriera

Dopo la laurea cominciò a frequentare la Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL), dove comincia a lavorare come sindacalista. Nel 1974 venne chiamato alla direzione dell’Esi, casa editrice della confederazione. Due anni dopo, nel 1976, arriva all’ufficio sindacale, dove amministrò le politiche contrattuali delle classi, e poi passa all’ufficio industria della stessa CGIL. Socialista, nel 1979 inizia la sua lunga e celebre carriera prima da dirigente sindacale con il ruolo di segretario generale aggiunto della classe dei lavoratori poligrafici e cartai. Nel 1990 entra nella amministrazione confederale e nel 1993 sarà incaricato di essere segretario generale aggiunto da Bruno Trentin.

È stato censito prima al Partito Socialista Italiano e, dopo la fine del PSI, successivamente al neonato partito dei Democratici di Sinistra.Successivamente diventa vice e braccio destro di Sergio Cofferati dal 1994 al 2002, a seguito del termine del mandato di Cofferati, diventa Segretario Generale della CGIL, la più rilevante organizzazione sindacale italiana, primo di sinistra a guidarla dai tempi della sua riorganizzazione nel 1944. Il 16 ottobre 2010 Guglielmo Epifani proclama il suo ultimo discorso da segretario CGIL in Piazza San Giovanni, a Roma, in occorrenza della manifestazione della FIOM.

Il 3 novembre 2010 gli succede alla guida della CGIL Susanna Camusso, prima celebre donna segretaria della CGIL. Infine alle Elezioni politiche italiane del 2013 è candidato e prediletto alla Camera dei Deputati come capolista della lista PD nella circoscrizione Campania I.

Lascia un commento