Ha 21 anni e ha la sindrome di down: ha realizzato il suo sogno

Ci sono sempre stati gli standard di bellezza ma negli ultimi decenni stiamo assistendo a una radicale innovazione. Sempre più persone con un aspetto insolito (come le donne che si fanno crescere la barba o le sopracciglia) diventano famose e hanno successo, soprattutto nel settore della moda.

Ora, la New York Fashion Week è uno degli eventi di moda più attesi al mondo. Tradizionalmente, si svolge due volte l’anno, a febbraio e a settembre, e detta le tendenze per le stagioni future. Famosi stilisti presentano lì le nuove collezioni e per molte modelle la passerella della settimana della moda di New York è un’opportunità che può cambiare la carriera.

Marian Avila è una ragazza spagnola di 21 anni con la sindrome di Down. Nonostante tutte le difficoltà, ha cercato di studiare e fin dall’infanzia ha coltivato il sogno di diventare una modella. Marian ha ottenuto così il lavoro dei suoi sogni a 19 anni: ha cominciato a essere invitata per diversi servizi fotografici e ha partecipato a concorsi locali per persone con disabilità. Il suo sogno era di sfilare sulla passerella alla settimana della moda.

Poco tempo fa la ragazza ha condiviso il suo desiderio sui social media. Quella pubblicazione ha attirato l’attenzione di Kenzi Dugmore, che ha una certa influenza nel mondo della moda.

È stata lei a mettersi in contatto con la stilista americana Talisha White, nota per il suo talento e la sua percezione non convenzionale della bellezza e le ha chiesto di invitare Avila come modella. La stilista in questione è già nota per la sua sensibilità nei confronti delle persone con disabilità. Una delle sue modelle soffre di epilessia e si muove su una sedia a rotelle ma ciò non le ha impedito di costruire una carriera di successo. Marian, quindi, ha attirato l’attenzione di Talish e l’8 settembre scorsa la ragazza ha sfilato a New York.

Non molto tempo fa, le persone con malattie genetiche o con altre condizioni di salute erano emarginate dalla società. Oggi, ragazze coraggiose come Marian dimostrano che nulla è impossibile per una persona che non rinuncia al proprio sogno e ha fiducia in se stessa.