22enne uccide 5 membri della sua famiglia, “erano satanici”

Gli omicidi sono avvenuti in Kenya. I dettagli.

Uno studente universitario del Kenya ha confessato alla polizia l’omicidio di cinque membri della sua famiglia, fornendo i dettagli e giustificandosi con il fatto che erano i suoi genitori erano «satanici».

Lo riportano i media locali. Simon Warunge, 22 anni, ha detto alla polizia di aver usato una spranga di metallo per colpire sua madre, suo fratello, suo padre e suo cugino prima di accoltellarli.

Lo studente ha detto alla polizia che i suoi genitori erano satanici e crudeli, secondo il giornale locale The Star, mentre l’emittente Citizen Tv riferisce altre dichiarazioni in cui sostiene che lo odiavano e parlavano alle sue spalle.

Due sue sorelle tornate a scuola sono sopravvissute all’omicidio. La madre del ragazzo era un’infermiera e psicologa in Kenya, mentre il padre era un infermiere negli Stati Uniti, tornato per le festività natalizie. Gli investigatori hanno riaperto le indagini su altri omicidi avvenuti nella famiglia. La polizia ha arrestato anche la ragazza dello studente e la coppia è stata chiamata a presentarsi oggi in tribunale.

Simon Warunge, tra l’altro, sabato scorso ha condotto i detective nel punto in cui erano state disposte le armi del delitto.

LEGGI ANCHE: Un abito post parto satanico per Kate Middleton?