29enne uccisa dall’ex in strada, ha provato a difendere il nuovo fidanzato

Dramma in provincia di Lecce

Una donna di 29 anni è morta dopo essere stata accoltellata da un uomo, a Specchia Gallone, frazione del Comune di Minervino, in provincia di Lecce, in Puglia, intorno alle 20 di stasera, lunedì 1 febbraio.

Inutili i soccorsi: la ragazza, Sonia Di Maggio, originaria di Rimini, è morta una volta arrivata in ospedale. Sul posto, oltre al personale del 118, gli agenti del commissariato di Otranto (Lecce).

La tragedia è avvenuta poco prima delle 20. Stando alle prime testimonianze raccolte dai poliziotti, la donna sarebbe stata aggredita mentre era in strada, dopo una lite. L’uomo l’ha accoltellata alla gola più volte. È caccia all’assassino.

L’omicidio è avvenuto a pochi metri dalla chiesa di San Biagio.

Si è appreso che la donna avrebbe cercato di proteggere il suo nuovo fidanzato dall’ex compagno. È stata la madre del nuovo fidanzato a raccontare questo particolare ai cronisti per le strade del piccolo centro.

Stando ancora a quanto riferito dalla donna l’assassino li avrebbe sorpresi alle spalle. Poi sarebbe nata una lite e, infine l’uomo avrebbe sferrato alcune coltellate alla 29enne che l’avrebbero raggiunto anche al volto e in parti vitali.

LEGGI ANCHE: Uccide la moglie e il figlio e poi si butta dal balcone.