36enne uccisa con 15 coltellate, fermato il compagno in stato confusionale

Femminicidio a Frosinone

Romina De Cesare

A Frosinone, nel Lazio, una donna di 36 anni è stata trovata morta in casa in via del Plebiscito. Sul posto dell’omicidio gli agenti della questura e la polizia scientifica.

Fermato un giovane, in stato confusionale che si trovava su una spiaggia di Sabaudia, in provincia di Latina, il compagno della donna che, una volta avvicinato, tranquillizzato e portato in ospedale ha dato come indirizzo di riferimento l’abitazione della donna uccisa.

A sfondare la porta della casa della vittima sono stati gli agenti della sezione volanti della questura allertati dal compagno preoccupato per il prolungato silenzio.

Il cadavere della donna, scoperto dopo una segnalazione e successivamente all’individuazione dell’uomo che vagava seminudo sulla spiaggia di Sabaudia, presenta ferite da arma da taglio.

La donna si chiamava Romina De Cesare, assassinata con 15 coltellate all’addome. L’uomo, Pietro Ialongo, 38 anni, originario di Isernia, è piantonato dai carabinieri presso l’ospedale di Latina.

Le indagini sono coordinate dalla Procura di Frosinone e dirette dalla squadra mobile della questura. Sul posto oltre che il questore di Frosinone, Domenico Condello è arrivato anche il procuratore capo di Frosinone Antonio Guerriero.

LEGGI ANCHE: Cameriere di 20 anni ha avuto un malore in una discoteca ed è morto.