46enne tenta di sedare una rissa tra fratelli ma viene colpito e muore

È successo a Cison di Valmarino, in provincia di Treviso.

A Bologna un carabiniere è stato sorpreso mentre rubava in un negozio

Dramma a Cison di Valmarino, comune di 2.600 abitanti della provincia di Treviso, in Veneto.

Un uomo di 46 anni è deceduto la notte scorsa dopo essere stato colpito mentre cercava di sedare una rissa tra due giovani del posto.

Come raccontato dall’Ansa, il tragico episodio è avvenuto poco dopo l’una di fronte a un locale nella frazione di Tovena.

L’uomo, Alessandro Sartor, originario di Soller, come riportato dalla Tribuna di Treviso, di professione barista, sarebbe satto malmenato e spintonato da uno dei litiganti.

A Bologna un carabiniere è stato sorpreso mentre rubava in un negozio

Il 46enne avrebbe poi sbattuto violentemente la testa dopo essere caduto a terra, perdendo i sensi.

Trasportato all’ospedale di Conegliano, Sartor non ce l’ha fatta.

I carabinieri hanno fermato i coinvolti nella rissa, due fratelli ventenni, condotti in caserma per l’interrogatorio. Inoltre, sono stati sentiti alcuni testimoni.

L’uomo era intervenuto per invitare i due giovani affinché la smettessero di urlare.

Leggi anche: Bimbo ucciso a Milano, il padre confessa.