59enne ucciso dall’amico con una roncola, era ai domiciliari per maltrattamenti

Omicidio a Esine, in provincia di Brescia. I particolari.

La scorsa notte, a Esine, comune della provincia di Brescia, un uomo di 59 anni è stato ucciso, colpito ripetutamente con una roncola. Il dramma è avvenuto nell’ambito di una lite per futili motivi.

I carabinieri hanno arrestato un 53enne, proprietario dell’abitazione dov’è avvenuta l’aggressione: è accusato di omicidio volontario.

Stando a quanto ricostruito, il 59enne si era allontanato da casa per maltrattamenti sulla moglie e da giorni era ospite dell’amico che lo ha colpito fino a procurargli la morte.

Sul luogo dell’omcidio sono intervenuti i carabinieri di Esine, della compagnia di Breno e del nucleo investigativo del comando provinciale di Brescia.

Stando a quanto si è appreso, la vittima stava scontando i domiciiari a casa del 53enne. Quest’ultimo, durante una lite, ha preso la roncola e ha ucciso il conoscente. L’omicidio è avvenuto in un contesto di degrado. I carabinieri hanno trovato l’assassino sporco di sangue e l’arma del delitto. L’uomo è stato arrestato.

Da BresciaToday.it si apprende che la vittima si chiamava Vincenzo Arrigo, mentre il 53enne, accusato di omicidio volontario, si chiama Bettino Puritani e sarà interrogato nel pomeriggio dal sostituto procuratore Paolo Savio.

LEGGI ANCHE: Bambino caduto dalle scale a Milano, chiuse le indagini.