73enne spara al figlio 27enne e lo uccide

Dramma a Senigallia, in provincia di Ancona.

Foto di djedj da Pixabay

A Senigallia, in provincia di Ancona, intorno alle 17.45 di oggi, lunedì 29 marzo, un uomo ha sparato al figlio di 27 anni, uccidendolo, durante una lite avvenuta in casa.

Secondo una prima ricostruzione, pur gravemente ferito, il giovane, Alfredo Pasquini, sarebbe riuscito a chiamare i soccorsi, e si è levata in volo l’eliambulanza che, però, è stata richiamata, quando i sanitari del 118 giunti sul posto hanno constatato la morte della vittima.

Indagano i carabinieri che stanno interrogando il padre Loris, che ha 72 anni. Al fatto hanno assistito uno o più familiari nella villetta divisa in 2 abitazioni, nella zona di Roncitelli. Il 27enne sarebbe stato raggiunto al collo da un colpo di pistola sparato dal padre, che lo avrebbe ferito alla giugulare. Al momento non si sa se l’arma fosse regolarmente detenuta.

Cristian Carrozza, comandante provinciale dei carabinieri di Ancona, ai giornalisti ha detto: «È un omicidio e stiamo verificando la posizione del padre della vittima, che non è stato arrestato».

Le notizie sono ancora frammentarie.

LEGGI ANCHE: Fratelli Bianchi, processo per un altro pestaggio, cos’è successo.