A 101 anni guarisce dal coronavirus: è record in Cina

Il paziente è stato dimesso dall’ospedale di Wuhan, la città focolaio dell’epidemia.

Un centenario cinese infettato dal coronavirus subito dopo aver compiuto 101 anni si è ripreso dopo aver trascorso una settimana in ospedale.

L’ex paziente, noto con il suo cognome Dai, è stato dimesso ieri, mercoledì 4 marzo, dal terzo ospedale di Wuhan, nella provincia di Hubei, nella Cina centrale, la più colpita dall’epidemia. Si tratta del paziente cinese più anziano guarito dal coronavirus dopo il caso di un 98enne.

Un medico ha riferito che il signor Day è parso «molto energico» quando ha lasciato l’ospedale: «Ha spesso parlato della moglie di 92 anni. Ha detto che doveva guarire presto per potere tornare a casa e prendersi cura di lei».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, altre vittime negli Stati Uniti d’America.

In un video l’ex paziente dice la sua età a un medico con una tuta protettiva mentre sta lasciando l’ospedale, sorprendendolo e reagendo con il pollice alzato.

Il pensionato è risultato positivo con lievi sintomi da infezione di coronavirus a febbraio, dopo aver festeggiato il suo 101° compleanno. È rimasto in quarantena per due settimane.

Il signor Dai ha tre anni in più della precedente detentrice del record, Hu Hanying, che si è ripresa domenica scorsa. La donna, 98 anni, è stata dimessa insieme alla figlia 54enne, anche lei contagiata dal Covid-19.

Hu Hanying era in condizioni critiche quando è stata trasferita in ospedale il 13 febbraio scorso. Alle paziente erano state diagnosticate gravi infezioni polmonari e insufficienza cardiaca.

Oltre 41.600 persone sono guarite dal coronavirus in Cina. L’emergenza, ora, è altrove e la sfida resta la stessa: trovare al più presto un vaccino.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il primo caso accertato in Europa è stato in Germania.