A 8 sanitari di una casa di cura somministrate per errore 5 dosi di vaccino

È successo in Germania.

Photo by CDC on Unsplash

In Germania, a otto membri del personale sanitario di una casa di riposo sono state accidentalmente iniettate cinque dosi del vaccino anti Covid-19 e, fino a oggi, non hanno subito gravi effetti collaterali.

Le sette donne e un uomo, di età compresa tra i 38 ei  54 anni, sono dipendenti di una casa di riposo nella città di Stralsund, nel nord-est della Germania. Sono stai tra i primi a ricevere il vaccino di Pfizer.

Ieri, domenica 27 dicembre, queste otto persone sono state sottoposte al vaccino ma, per errore, hanno subito l’iniezione di cinque dosi del farmaco, come riportato da Stefan Kerth, amministratore del distretto in cui si trova la casa di riposo. Il personale è stato immediatamente informato dell’errore.

Quattro sono stati ricoverati in ospedale dove sono sotto osservazione, avendo presentati sintomi simil-influenzale. Gli altri, invece, si trovano a casa.

Kert ha dichiarato: «Sono molto dispiaciuto per questo incidente», rimarcando però che si è trattato di un caso isolato e dovuto a un errore umano. «Auspico che tutte le persone colpite non subiscano gravi effetti collaterali», ha aggiunto.

Lo stesso incidente è avvenuto di recente in Israele, con ‘vittima’ un farmacista, le cui condizioni di salute sono buone.

Prima del lancio della campagna di vaccinazione in Europa, la società tedesca BioNTech ha comunicato che, durante le prove, sono state iniettate dosi maggiori del normale senza gravi effetti collaterali.

Questo vaccino, sviluppato in meno di un anno e progettato per essere somministrato in due volte, si trova in fiale che contengono ciascuna cinque dosi, una volta diluite.