A Gerusalemme donna di 42 anni partorisce il ventesimo figlio

Fiocco azzurro in casa di un’ebrea ultraortodossa Haredi di Mea Shearim, uno dei quartieri più antichi di Gerusalemme.

E fin qui non ci sarebbe nulla di eccezionale se non fosse che la donna, che ha 42 anni, qualche giorno fa ha dato alla luce il suo ventesimo figlio. È accaduto nel reparto maternità dell’ospedale universitario Hadassah University Medical Center e a raccontare la storia è stata l’ostetrica Aliza Altmark al ‘Jerusalem Post’.

Sì, avete letto bene. Questa super-mamma – che è anche già diventata più volte nonna – ha ben 20 figli (fra i quali vi è anche una coppia di gemelli). E la cosa ancora più incredibile è che il parto, anche questa volta, è avvenuto in maniera del tutto naturale.

Un vero e proprio record, che però da quelle parti desta scalpore solo fino ad un certo punto. La tradizione Haredi, infatti, è una forma molto conservatrice dell’ebraismo ortodosso incentrata sulla famiglia. Per questo è tutt’altro che raro trovare nuclei con tanto figli, anche se in questo caso si tratta di un vero e proprio record anche per la comunità Haredi.

Ma la signora di Gerusalemme non è la mamma più prolifica del pianeta ancora in vita. Il primato spetta a Leontina Albina, 90enne che vive a Sant’Antonio in Cile. Lei afferma di aver messo al mondo addirittura 64 figli, anche se sui documenti ufficiali ne sono registrati 55.

Tuttavia, la donna che avrebbe partorito più figli in assoluto sembrerebbe essere stata Valentina Vassilyeva, una contadina russa che tra il 1707 e il 1765 ebbe 69 figli.

Numeri che sconvolgono noi occidentali.