A Milano un bambino è morto in casa: fermato il padre

Sul corpicino del bimbo sono state trovate tracce di violenza. La madre ha accusato il compagno, padre del piccolo.

Bologna, pensionato guida per 8 chilometri in contromano

Una vera e propria tragedia quella che si è consumata in una abitazione popolare del quartiere San Siro di Milano. Un bimbo di soli 2 anni è stato trovato morto nella sua abitazione. Probabilmente ad ucciderlo sono le state del botte del padre che è stato fermato dalla polizia.

Questa la ricostruzione della terribile vicenda.

Questa mattina, pochi minuti dopo le 6, al centralino del 118 è arrivata la telefonata di Aljich Rhustic nato a Firenze ma di origini croate. L’uomo ha richiesto presso la sua abitazione di via Ricciarelli l’intervento dell’ambulanza perché suo figlio di due anni aveva problemi respiratori.

Quando sono arrivati nell’abitazione, i paramedici non hanno potuto fare altro che constatar ela morte del piccolo che, però, presentava evidenti segni di violenza come lividi e una ferita all’altezza della testa la cui natura deve però ancora essere chiarita. Inoltre, da alcune indiscrezioni ancora da confermare sembrerebbe che il piccolo avesse i piedi legati.

In casa del padre non c’era traccia. Ad accogliere i paramedici, infatti, c’era soltanto la madre Silvija, croata di 23 anni che ha cinque figli ed è incinta del sesto e che avrebbe incolpato il compagno della morte del piccolo di due anni.

Leggi anche: una donna ha lanciato la figlia di 7 settimane in un burrone.