A Roma l’incontro tra Conte e Macron: cos’hanno detto sull’immigrazione

Le parole del premier italiano e del presidente francese.

Oggi, a Roma, c’è stato un incontro bilaterale tra il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron.

Al termine del colloquio, Conte ha spiegato, a proposito del tema dell’immigrazione, che Italia e Francia hanno condiviso l’importanza di “rafforzare la nostra collaborazione con i Paesi di origine, di transito. E questo riguarda la più ampia attenzione verso il continente africano. Dobbiamo promuovere un modello di partenariato con il continente africano, un partenariato che consenta di sviluppare le enormi potenzialità“.

Poi, Conte ha affermato che “essenziale per l’Ue che volti pagina in direzione di una gestione strutturale e non più emergenziale dei flussi. Ho avuto la piena disponibilità di Macron per un meccanismo europeo sugli sbarchi, sulla ridistribuzione e per un a gestione efficace dei rimpatri“.

Macron, dal canto suo, ha dichiarato che “per quanto riguarda i salvataggi in mare, sono convinto che possiamo metterci d’accordo in merito a un meccanismo europeo automatico di ripartizione dei migranti, coordinato dalla Commissione europea, che permetta di garantire all’Italia e a Malta, prima dell’arrivo dell’imbarcazione, che le persone vengano prese in carico, il tutto con un’organizzazione molto più solidale“.

Per Macron, in sintesi, l’approccio al fenomeno migratorio deve rispondere a tre esigenze: umanità, solidarietà, efficacia. Secondo il presidente francese per quanto riguarda il primo aspetto “il conflitto non può essere risolto a scapito di vite umane”. Macron ha poi osservato che in questi anni troppo spesso è mancata la solidarietà in Europa, precisando che la Francia è pronta a cambiare, soprattutto sugli accordi di Dublino. In merito al principio di efficacia, il presidente francese ha sottolineato “l’inefficacia degli accordi politici“, con troppe mancate collaborazioni tra Stati membri.

Conte ha tenuto a sottolineare che “le relazioni economiche con la Francia sono eccellenti“. Sulla stessa scia Macron: “La mia presenza qui rappresenta un messaggio chiaro al popolo italiano di amicizia da parte del popolo francese, questa amicizia è indistruttibile“.