Accoltellata dall’ex, 33enne si salva grazie al suo pastore maremmano

Dramma a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti.

I Carabinieri hanno arrestato un 27enne albanese pregiudicato, Roland Bushi, dopo avere sferrato 12 coltellate nell’addome a una donna moldava di 33 anni.

È successo a Francavilla al Mare, comune della provincia di Chieti, in Abruzzo.

Il dramma si è verificato nel giardino in cui la donna vive con la madre e la sorella.

La 33enne è stata trasportata in ospedale dov’è stata sottoposta a un intervento chirurgico e ora è in prognosi riservata.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, l’aggressore si era invaghito della donna che, però, non voleva più frequentarlo e, per questo, l’ha aggredita.

A salvare la donna è stata il cane di famiglia, un pastore abruzzese, che ha azzannato l’albanese alla testa, costrigendolo a fuggire.

L’aggressione ha avuto inizio quando l’uomo, dopo avere suonato al cancello esterno dell’abitazione e ricevuto l’ennesimo rifiuto dalla donna, ha scavalcato la recinzione e si è scagliato contro la donna, colpendola con undici coltellate all’addome e al petto.

Nel giardino c’era la mamma che ha assistito al dramma.

I militari hanno subito bloccato l’albanese e ora è accusato di tentato omicidio.