Accoltellato dopo la lite con il padre, in gravi condizioni il dj Joseph Capriati

Il dramma è avvenuto a Caserta.

A Caserta c’è stata una violenta lite tra un padre e figlio che è culminata con un coltellata nella parte alta del torace di un 27enne.

Il giovane, incensurato, si trova in ospedale ed è in gravi condizione. Il padre, 61enne, anche lui incensurato, è stato arrestato per tentato omicidio.

Il dramma è avvenuto nella serata di ieri, venerdì 8 gennaio, quando il personale sanitario ha chiamato il 113 per segnalare il ragazzo in pericolo di vita per una ferita da arma da punta e taglio sulla parte alta del torace sinistro.

Ricostruiti i fatti e rintracciato il padre, il 61enne è stato arrestato e portato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il ferito è il 33enne Joseph Capriati, deejay noto a livello internazionale. Il ferimento di Capriati, come accertato dalla polizia, è avvenuto al termine di una lite che ha coinvolto il deejay e altri appartenenti al suo nucleo familiare, tra cui il padre, che ha impugnato un coltello da cucina colpendolo al torace. I poliziotti hanno poi trovato e sequestrato l’arma.

Il dj Joseph Capriati solitamente vive in Spagna ma da quando è scoppiata la pandemia, anche a causa del blocco del lavoro, era tornato nella casa paterna a Caserta.

LEGGI ANCHE: Covid-19, Simone Ventura: “Mi vaccinerò ma ci vuole meno confusione”.