Ad Alba Parietti piacciono le Sardine e ha spiegato il perché

Intervistata dall’Adnkronos, la showgirl ha affermato di aderire idealmente al Movimento delle Sardine.

Alba Parietti
Alba Parietti

Alba Parietti ha manifestato la sua simpatia per il movimento delle Sardine ma non potrà partecipare alla manifestazione di Roma di sabato prossimo per via di «impegni di lavoro: sarò lì in piazza con il cuore. A chi dice che le Sardine non hanno senso, rispondo con le parole di Gaber: ‘Libertà è partecipazione’, esserci e far sentire la propria voce anche silente. Io ho incontrato i leader del Movimento, sono ragazzi giovani, freschi e puliti e gli ho voluto esprimere tutta la mia stima e solidarietà per quello che stanno facendo».

La showgirl, parlando all’Adnkronos, ha affermato: «La mia adesione ideale non è però contro Salvini ma perché condivido i valori dell’antifascismo, dell’accoglienza e dell’inclusione verso gli immigrati, che poi sono anche i valori cristiani. Più che contro Salvini io sono contro tutti coloro che sono contro questi valori. Abbiamo il diritto di dire ‘non in nome mio’. Mio e di Francesca Pascale».

LEGGI ANCHE: Sharon Stone shock: “Dopo l’ictus ho perso tutto”.

Per la Parietti il fatto che le Sardine si dichiarino ‘apartitiche’ non è un problema ‘«visto che la gente di base è già apartitica di suo e ormai i votanti non arrivano neanche al 50 per cento. La verità è che la gente si è stufata e ha voglia di partecipare a cose pulite. D’altronde da qualche parte bisogna pur ricominciare e questo potrebbe essere un modo per spingere anche la gente a tornare a votare».

La showgirl ha perdonato anche lo scivolone di Stephen Ogongo, tra gli amministratori e moderatori del gruppo Facebook Sardine di Roma, che in un’intervista al Fatto Quotidiano aveva aperto la piazza a tutti, anche a Casapound: «Lo avrà fatto in buona fede per far dar risalto al valore dell’inclusione, naturalmente a tutto c’è un limite. Già il fatto che un movimento che si dichiara apertamente fascista dice che verrà alla manifestazione è un modo per trasformare qualcosa di pacifico in un qualcosa di provocatorio. Per me possono venire e non cantare ‘Bella Ciao’ basta però che non cantino ‘Faccetta nera’».

LEGGI ANCHE: Origano, 3 effetti benefici per la salute.