Addio a Paolo Rossi, la moglie Federica: “Mai nessuno come te”

Addio a Pablito, l’attaccante che con i suoi goal portò l’Italia a vincere i mondiali del 1982.

Paolo Rossi, l’indimenticabile Pablito” dei Mondiali del 1982, è morto a 64 anni. Era afflitto da un male incurabile. L’annuncio è stato dato dalla moglie, Federica Cappelletti, con un post su Instagram. La foto ritrae i due coniugi stretti e sorridenti ed è accompagnata dal commento «Per sempre», seguito da un cuore.

Sempre la moglie, giornalista perugina, su Facebook, ha scritto: «Non ci sarà mai nessuno come te, unico, speciale, dopo te il niente assoluto…». Parole seguite da un cuore, con sotto una foto del marito e delle loro due figlie. Tutti di spalle. Paolo Rossi, scomparso nella notte all’età di 64 anni, aveva tra l’altro militato nel Perugia nella stagione 1979-1980.

Antonella Clerici ha ricordato così il campione: «Anche Paolo Rossi se ne va in questo terribile 2020. Un uomo gentile, un indimenticabile calciatore che ci ha fatto sognare… Per sempre campione del mondo nel cuore di tutti gli italiani».

Il calciatore Aldo Serena: «Se ne è andato un uomo che aveva tanta voglia di vivere. Un compagno simpatico e divertente ed un avversario leale. Sarà sempre nei miei occhi quel sorriso accennato e pronto alla risata, di chi sa cogliere il meglio della vita. Se ne è andato un uomo intelligente».

LEGGI ANCHE: Scontro in TV tra Lilli Gruber e Maria Elena Boschi.