Addio a Sadie, morta a due anni soffocata con un pezzo di salsiccia

La famiglia della piccola chiede giustizia.

0

Sta facendo il giro del web la storia tragica della piccola Sadie Salt, una bimba che ha chiuso gli occhi per sempre a due anni e che viveva a Radlett, Regno Unito (la città si trova nella contea dell’Hertfordshire).

Inutile l’arrivo dell’ambulanza

Sadie Salt è venuta a mancare a due anni soffocata da una salsiccia che stava mangiando mentre si trovava presso i locali dell’asilo nido Mini Learners, struttura della sua città. A nulla è valso l’arrivo dell’ambulanza, chiamata tempestivamente a parte del personale scolastico non appena è stata notata la situazione.

LEGGI ANCHE: Covid-19, morta la 21enne Martina Bonaretti a Luzzara

La piccola è stata portata in tutta fretta al St. Mary’s Hospital. Presso questo nosocomio, ha trascorso due giorni nel reparto di terapia intensiva. Purtroppo le sue condizioni sono peggiorate e lo scorso 14 novembre è arrivato il decesso.

La famiglia della piccola, comprensibilmente sconvolta, non solo ha chiesto giustizia, ma ha anche fatto luce, tramite una petizione online, sulla frequente presenza in luoghi educativi frequentati dai più piccoli di alimenti molto pericolosi che i bambini non in grado di controllare la masticazione in maniera completa rischiano di inghiottire (p.e. l’uva).

Sadie, i cui organi sono stati donati dai genitori, aveva due fratelli maggiori. La notizia della sua dipartita è stata commentata da un portavoce dell’asilo che, rilasciando dichiarazioni a una testata locale, ha presentato le condoglianze alla famiglia, sottolineando la continua attenzione del personale al benessere e alla sicurezza dei piccoli.

LEGGI ANCHE: Sadie, la cagnolina adottata e abbandonata 4 volte