Addio all’ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio

http://www.olpejetaconservancy.org/

L’ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio sopravvissuto del mondo è morto dopo mesi di cattiva salute.

L’animale si chiamava Sudan, aveva 45 anni e viveva Ol Pejeta Conservancy, in Kenya.

Ora restano soltanto due femmine della sottospecie, la figlia e la nipote di Sudan.

La speranza di preservare il rinoceronte bianco settentrionale sta ora nello sviluppo di tecniche di fecondazione in vitro (IVF).

I RINOCERONTI

rinoceronti – di cui esistono cinque specie – sono il secondo mammifero terrestre più grande dopo gli elefanti. Il rinoceronte bianco è costituito da due sottospecie: il rinoceronte bianco meridionale, con circa 20mila esemplari allo stato brado, e il rinoceronte bianco settentrionale molto più raro e in via di estinzione.

Sudan, che ha vissuto per l’equivalente di 90 anni umani, era l’ultimo maschio della varietà più rara, dopo la morte naturale di un secondo maschio alla fine del 2014.

La popolazione di questa sottospecie in Uganda, Repubblica Centrafricana, Sudan e Ciad è stata in gran parte spazzata dal bracconaggio degli anni 70 e 80.

Il bracconaggio è stato alimentato dalla domanda di corno di rinoceronte per utilizzarlo nella medicina tradizionale cinese in Asia e per i manici dei pugnali nello Yemen.

Le ultime poche decine di rinoceronti bianchi settentrionali selvatici nella Repubblica Democratica del Congo sono stati uccisi nei combattimenti all’inizio degli anni 2000.

Jan Stejskal, dello zoo di Dvur Kralove nella Repubblica Ceca, dove Sudan ha vissuto fino al 2009, ha detto: “La sua morte è un crudele simbolo del disprezzo umano per la natura e rattrista tutti quelli che lo hanno conosciuto”.