Adriana Volpe contro la Rai: “Mi piange il cuore”

La conduttrice sui social media ritorna sul tema della cancellazione di Un Mezzogiorno in Famiglia.

Adriana Volpe. Foto: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Mi piange il cuore leggere che Rai 2 è la rete che cala di più!“. Così Adriana Volpe sui social media a propositi dei dati di ascolto.

La conduttrice televisiva, 46 anni, ha affrmato: “Vorrei ricordare che Mezzogiorno in Famiglia, sabato e domenica dalle 11 alle 13, conquistava il 10% di share. Oggi sia il sabato che la domenica in quella fascia oraria non superano il 4%“.

Per la Volpe, infatti, è stata ingiusta la scelta di cancellare il programma, nonostante avesse un buon gradimento da parte del pubblico da casa: “Sia chiaro, non perché noi eravamo bravi e gli altri no, semplicemente perché le scelte editoriali sono insensate! Ma ci sarà mai qualcuno che avrà il coraggio di andare contro il sistema e di ammettere che alcune scelte hanno messo in ginocchio una rete? Avranno il coraggio di dire chi è il responsabile di tali scelte? Altrimenti si perde il posto di lavoro“.

Leggi anche: Mezzogiorno in famiglia cancellato, parla il regista Michele Guardì.

Adriana Volpe
Adriana Volpe

Adriana Volpe ha, comunque, annunciato delle novità imminenti: “Avanti con coraggio, manca poco, anno nuovo vita nuova, big news in arrivo“. Alcune voci sostengono che l’ex co-conduttrice dei Fatti Vostri con Giancarlo Magalli – un rapporto finito malamente – sia spronta a trasferisi a Mediaset. Sarà davvero così?

Da Vocecontrocorrente: Non ha le chiavi di casa e scavalca il cancello, morta 18enne.

Non è la prima volta che Adriana Volpe parla della cancellazione di Mezzogiorno in famiglia.

Nel giugno scorso la 46enne trentina ha rivolto, sempre sui social, alcune domande alla direzione del canale (quindi, Carlo Freccero), tra cui “perché chiudere un programma interno che, quanto ad ascolti, ha sempre conseguito lo share più alto del daytime e il doppio della media della rete? (se poi pensiamo ai costi, con due puntate di realiti si realizzano venti puntate di mezzogiorno in famiglia) e “perché preferire produzioni esterne essendo la Rai in grado di realizzarle al proprio interno grazie alle sue alte e indiscusse professionalità?”.

Da SaluteLab: Consuma 10 bevande energetiche e ha un arresto cardiaco.