Agenzia delle Entrate: arriva il 730 precompilato online

Dal 14 maggio al 30 settembre, potrà essere accettato o modificato.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dalla giornata del 5 maggio è disponibile il 730 precompilato. A partire da giovedì 14 maggio 2020, i contribuenti potranno, fino al 30 settembre, accettarlo o modificarlo. Dal 19 maggio 2020 fino al 30 novembre, sarà invece possibile trasmettere il modello Redditi. A rendere noto quanto appena specificato è stata l’Agenzia delle Entrate stessa.

730 precompilato 2020: le novità

Quando si parla del 730 precompilato 2020, è il caso di ricordare le novità rispetto allo scorso anno. Tra queste è possibile citare la presenza delle spese per le prestazioni sanitarie erogate da professionisti come i dietisti, i fisioterapisti e altri professionisti sanitari, come per esempio gli igienisti dentali.

Nel 730 precompilato 2020 hanno fatto il loro ingresso anche le spese per prestazioni sanitarie erogate da strutture militari. Ricordiamo inoltre la possibilità di dedurre i contributi previdenziali versati all’Inps per il Libretto Famiglia, libretto nominativo prefinanziato composto da titoli di pagamento il cui valore nominale è pari a 10 euro orari. Proseguendo con le novità del 730 precompilato di quest’anno, ricordiamo la possibilità, per gli eredi, di presentare la dichiarazione dei redditi per conto del parente trapassato.

LEGGI ANCHE: La dieta mediterranea è la migliore al mondo: la conferma arriva dagli USA

Quando deve essere presentato il 730?

Come specificato dal Decreto Legislativo 9/2020, la scadenza per l’invio del 730 è stata spostata dal 23 luglio al 30 settembre 2020. Come sopra ricordato, il caso del Modello Redditi è diverso: il termine di presentazione cade infatti il 30 novembre.

Per quanto riguarda l’invio attraverso gli intermediari abilitati, ricordiamo che per i CAF esiste un calendario mobile finalizzato alla trasmissione delle dichiarazioni. Attraverso quest’ultimo, sarà possibile determinare per i vari sostituti d’imposta i vari conguagli, la cui entità dipende ovviamente da quanto è stato dichiarato nel modello 730.

Ricordiamo altresì che chi presenterà il modello 730 entro giugno riceverà i rimborsi Irpef nel mese di luglio. I pensionati, invece, li riceveranno ad agosto. In caso di presentazione del 730 a settembre, i rimborsi arriveranno nei mesi di ottobre e novembre.

LEGGI ANCHE: Tasse e pignoramento del conto corrente: come stanno le cose?