Aggressione a Forza Nuova, le parole di Laura Boldrini

Laura Boldrini

La presidente della Camera, Laura Boldrini, ha condannato quanto successo ieri in Sicilia su Twitter.

Condanno la brutale aggressione di Palermo ai danni di un esponente di Forza Nuova. I violenti non usino l’antifascismo per giustificare le loro azioni. L’ antifascismo è una cultura di pace“.

Ieri sera, infatti, nel capoluogo siciliano, è stato bloccato, legato e picchiato Massimo Ursino, esponente di spicco di Forza Nuova. Con tanto di video e rivendicazione inviata alla stampa: “Chi afferma che esista una ‘minaccia fascista’, a Palermo come in tutta la Sicilia, dovrà ricredersi. Sul territorio palermitano esiste chi ripudia il fascismo e non ha timore di lottare per bloccarlo e schiacciarlo“.

Il giorno prima la Boldrini ha pubblicato sui social media un video in cui l’esponente del Leu, con un cartello in mano, ha diffuso questo messaggio: “Sciogliere le organizzazioni fasciste“.

La Boldrini, infatti, insiste sulla richiesta di scioglimento di partiti e organizzazioni neofasciste, sostenendo che “fascismo e antifascismo non sono categoria superate” e ricordando la XII disposizione transitoria e finale della Costituzione italiana.

IL VIDEO: