Aida D’Eusanio di nuovo contro Fabrizio Corona

Dopo lo scontro in TV del 17 maggio scorso, durante Stasera Italia, la giornalista e conduttrice Aida D’Eusanio è tornata sull’argomento e ha nuovamente attaccato Fabrizio Corona.

Intervistata da Vero, infatti, la D’Eusanio, 67 anni, ha detto: “Vorrei che la gente smettesse di scambiare questa persona per un eroe. Inviterei tutti a fare una serie riflessione su questo punto, gli eroi sono ben altri…Nonostante gli sia stata ridata la libertà di parola, ha dimostrato di essere una persona a cui questa libertà andrebbe tolta quasi a vita, considerato il linguaggio che utilizza. Poi è stato disonesto perché ha detto una grande menzogna: infatti, in tutta la mia vita Fabrizio lo avrò visto al massimo tre volte. Due volte a casa di Lele Mora e un’altra volta a Roma, ma non ricordo in quale occasione“.

[button-red url=”https://www.cronacasocial.com/fabrizio-corona-contro-la-deusanio-in-diretta-tv-il-video/” target=”_blank” position=”center”]Fabrizio Corona contro la D’Eusanio in diretta TV. IL VIDEO[/button-red]

Tengo a ribadire – ha aggiunto la D’Eusanio – che con Corona non ho mai avuto rapporti di nessun genere, perché rientra in quel tipo di persone con cui preferisco non avere a che fare. Trovo paradossale che mi accusi di essere stata lecchina nei suoi confronti: non mi sono comportata in un certo modo con persone che lo meritavano e lo avrei fatto con uno che lancia le mutande dalla sua stanza alle ragazze che l’aspettano per strada“.

Il riferimento è alla telefonata di Corona, durante Stasera Italia. L’ex re dei paparazzi, infatti, ha chiamato un amico in studio al cellulare e, una volta messo in vivavoce, ha detto: “Alda D’Eusanio mi ha leccato il c***o per 5 anni”.

La giornalista e conduttrice abruzzese ha parlato di Corona anche durante una sua ospitata a ‘Sabato Italiano’, su Raiuno: “Corona viene raccontato dai media come un bravo ragazzo, un ragazzo che è nato in una ottima famiglia, perché io ho conosciuto il padre e lo zio, persone di grande onestà intellettuale, di onestà nella professione, due giornalisti molto bravi e lui invece svergogna il nome della famiglia, perché ha una sfilza di reati incredibili e viene fatto passare come una vittima della malagiustizia. Ha pagato per i reati che ha fatto e che continua a fare e viene invece presentato come una sorta di eroe, di persona per bene“.