Al Bano nella lista nera dell’Ucraina, il cantante: “Trattato come un terrorista”

Al Bano

Albano Carrisi, meglio conosciuto come Al Bano, è stato inserito dal Ministero della Cultura dell’Ucraina nella lista degli individui ritenuti una minaccia per la sicurezza nazionale.

Nella lista nera, compilata e aggiornata secondo le richieste del Consiglio di Sicurezza e Difesa Nazionale e del Consiglio delle Tv e delle Radio, ci sono 147 nomi, tra cui gli attori Gerard Depardieu e Steven Seagal.

Al Bano

Al Bano, 75 anni, ha commentato così: “Non ho mai detto una parola contro l’Ucraina. Inaccettabile che proprio io che canto da sempre la pace sia trattato come un terrorista. Quella con Putin è una semplice conoscenza. Chiamerà l’ambasciatore e il ministro ucraino“.

Su Putin, in un’intervista recente, il cantautore pugliese aveva detto: “L’ho incontrato tre volte. Nel 1986, durante una tournée in Russia, feci 18 concerti a Leningrado e altri 18 a Mosca. In uno di questi era presente anche lui, allora capo del Kgb. Il giorno dopo venne in albergo per complimentarsi. Poi nel 2004 ho cantato al Cremlino per festeggiare il Capodanno. Allo stesso tavolo c’erano Putin e la sua famiglia e Boris Eltsin e famiglia. Nel novembre scorso, invece, alla festa del centenario del Kgb, tanti cantanti, e anch’io, abbiamo intonato ognuno due canzoni“.