Alaska, trovano scheda di memoria SD, all’interno le immagini di un omicidio

Grazie alla scheda è stato arrestato un uomo per l’omicidio di una donna ancora senza nome.

Un caso di omicidio probabilmente risolto da una scheda di memoria SD e grazie ad un ritrovamento del tutto fortuito. È quanto accaduto in Alaska dove la polizia ha arrestato Brian Steven Smith per l’uccisione di una donna trovata senza vita lo scorso 2 ottobre vicino all’incrocio tra Seward Highway e Rainbow Valley Road a sud-est di Anchorage, ma ancora non identificata.

Tutto è iniziato con il ritrovamento, appunto, di una scheda SD da parte di qualcuno che, incuriosito, ne ha sbirciato il contenuto trovando una cartella chiamata ‘Homicide at midtown Marriott’. La cartella conteneva 29 immagini e 12 video che mostravano l’aggressione e l’omicidio di una donna in un hotel.

Chi ha trovato la memory card ha pensato bene di consegnarla alla Polizia che ha immediatamente avviato le indagini fino ad arrivare a Brian Steven Smith che ora deve rispondere dell’accusa di omicidio di primo grado.

Nelle immagini si vede la donna “sdraiata a faccia in giù su quello che sembrava essere un cassone di un camion” che viene strangolata a morte. La polizia è risalita a Smith perché le immagini sono datate tra il 4 e il 6 settembre e perché l’albergo dove è avvenuto l’omicidio è il ‘Town Palace Suites by Marriott Anchorage Midtown’ dove l’uomo ha soggiornato dal 2 al 4 settembre.