Alba Parietti senza freni parla in radio di amore, sesso e politica

È una Alba Parietti senza freni quella intervistata durante la trasmissione radiofonica di Radio1 ‘Un giorno da pecora’. Amore, sesso e politica sono stati gli argomenti toccati.

Riguardo l’amore, la Parietti è single da un po’, ma ha le idee molto chiare sul tipo di uomo che vuole accanto.

Io ho bisogno di uno ‘psicopatico’ vero – ha detto – che abbia delle qualità geniali: deve esser un genio in un campo, nella musica o nell’imprenditoria, mi deve sconvolgere la mente. Ma non lo trovo da tempo”.

E forse sarà proprio perché questo uomo ‘ideale’ non si decide ad arrivare che lei preferisce restare in ‘astinenza’.
“Sarà da un annetto, forse anche prima dello scorso Natale, ma giuro che non ne sento la necessità”. Ma probabilmente farebbe una eccezione per Damiano David, il leader 19enne dei Maneskin: “Lo trovo pazzesco, sexy, è un’icona, mi fa impazzire” ha confessato.

In merito alla politica, invece, ha ammesso che le sue simpatie sinistroidi le hanno fatto dire di no ad una importante proposta di lavoro. Silvio Berlusconi le aveva offerto un ingaggio a Mediaset per un cachet di nove miliardi di lire.
Mi sono pentita da morire, rifiutai per la compagna che c’era in me. Lui stava fondando Forza Italia all’epoca” ha svelato.

Infine ha lanciato un appello ad Asia Argento (la Parietti è amica di Morgan): “Da madre o da sorella, le direi: ‘proteggi il padre di tua figlia per proteggere tua figlia, quindi fai meno male possibile a Morgan”.