Alberto Angela: ecco il segreto del successo delle sue ‘Meraviglie’

In pochi ci avrebbero scommesso. La cultura è sempre un argomento relegato in fondo a tg e giornali, in seconda serata o su canali tematici in tv. E invece, Alberto Angela ha clamorosamente smentito la leggenda metropolitana che vuole la cultura come argomento che ‘non tira’.

Le sue ‘Meraviglie’ hanno fatto il botto: oltre il 20% di share. Insomma, tutti pazzi per Alberto Angela e per i siti Unesco italiani.
Boom di ascolti, ma anche i social si sono infuocati riempiendo con commenti, apprezzamenti e anche con qualche dichiarazione d’amore la pagina del conduttore.

Tanto successo è senza dubbio merito dello stile adottato. Le immagini la fanno da padrona, grazie soprattutto all’uso dei droni che regalano allo spettatore panorami mozzafiato che difficilmente si potrà avere la fortuna di vedere. Quello di Angela, insomma, è un ‘punto di vista’ privilegiato.

Ci sono gli ospiti famosi che accompagnano il conduttore nel suo viaggio, ricostruzioni storiche che sembrano veri e propri film, una raffinata colonna sonora, la voce fuori campo di Francesco Pannofino che ormai per i telespettatori è ‘uno di famiglia’.

E poi c’è il carisma di Alberto Angela. La faccia da bravo ragazzo, i modi gentili, il linguaggio semplice, l’entusiasmo quasi fanciullesco con cui racconta la nostra Italia e ovviamente la cultura conquistano proprio tutti. Anche perché, nel suo lavoro traspare il suo sentirsi fiero di essere italiano.

La Patria – ha spiegato in una intervista a ‘Repubblica’ – è fondata sulla bandiera che sventola sul Battistero, a Pompei, nelle Langhe, sulla Reggia di Caserta”.