Alfie Evans, arriva la decisione del governo italiano

Alfie Evans

I ministri degli Esteri, Angelino Alfano, e dell’Interno, Marco Minniti, hanno concesso la cittadinanza italiana al piccolo Alfie Evans.

In tale modo – si legge in una nota – il governo italiano auspica che l’essere cittadino italiano permetta al bambino l’immediato trasferimento in Italia“.

Il picolo, 23 mesi, è affetto da una grave malattia neurodegenerativa ed è ricoverato all’ospedale Alder Hey di Liverpool, Regno Unito.

Dopo la bocciatura della Corte dei Diritti dell’Unione Europea, sarebbe imminente il distacco del supporto che tiene in vita il bambino ma i genitori, Tom Evans e Kate James, sarebbero riusciti a ritardare la procedura.

La Corte UE ha, infatti, rifiutato il ricorso di Tom e Kate e la loro richiesta di tenere in vita il figlio.

A Liverpool, inoltre, c’è anche la presidente dell’ospedale Bambino Gesù, Mariella Enoc, che all’Ansa ha detto: “Ho parlato con i genitori, ho portato loro la vicinanza di Papa Francesco, ma anche dei tanti genitori che si trovano nella loro situazioneI genitori non si rassegnano, stanno facendo di tutto per rallentare l’inizio della procedura ma non si può più far nulla“.

Chissà se la mossa del governo italiano non permetterà ai genitori di portare il piccolo Alfie a Roma.

APPROFONDIMENTO: Alfie, i medici pronti a staccare la spina. I genitori volevano portarlo in Italia