Alfie Evans, ecco la nuova decisione del giudice britannico

Il piccolo Alfie Evans potrebbe tornare a casa ma non in Italia.

Questa la valutazione richiesta dal Giudice dell’Alta Corte britannica ai medici dell’ospedale Aider Hey, dove il bambino è ricoverato.

Il giudice, infatti, vorrebbe che i medici valutassero la possibilità di acconsentire ai genitori di portare il piccolo a casa.

Nessuna apertura, invece, su un possibile trasferimento di Alfie in Italia.

Il giudice ha anche criticato le persone vicine ai genitori, accusandole di “false speranze“.

Ora si attende la risposta dell’ospedale.

ALFIE CITTADINO ITALIANO

Il governo italiano ha conferito nel Consiglio dei Ministri di oggi, martedì 24 aprile, la cittadinanza al piccolo Alfie Evans, il bambino britannico affetto da una grave malattia neurodegenerativa, per settimane al centro di una battaglia legale tra i medici e i suoi genitori che non volevano che fosse staccato dal supporto vitale.

La decisione è stata assunta “in considerazione dell’eccezionale interesse per la Comunità internazionale ad assicurare al minore ulteriori sviluppi terapeutici” e per la tutela di valori come “la salvaguardia della salute“.

 Il bambino potrebbe essere accolto all’Ospedale Bambin Gesù di Roma.

A Liverpool, infatti, si trova una equipe della struttura ospedaliera romana.