Alitosi: ecco come combatterla

L’alito cattivo può essere un problema. Può, infatti, interferire in maniera seria nelle relazioni interpersonali e creare problemi con il partner o con i colleghi di lavoro.
La causa dell’alitosi è la formazione di batteri sulla lingua, e la loro proliferazione è determinata soprattutto da una scarsa igiene orale.

La prima cosa da fare, quindi, è provvedere a pulire la lingua. Non basta, infatti, lavare i denti correttamente: se non vi affianchiamo anche quella della lingua, abbiamo fatto il lavoro solo a metà.

In realtà non bisogna fare grandi cose. È sufficiente mettere una piccola quantità di dentifricio sullo spazzolino e spazzolare dall’alto verso il basso l’organo preposto al gusto per qualche minuto. Meglio ancora se utilizzate spazzolini con il pulisci lingua incorporato sulla parte posteriore della testa. Poi ricordatevi di sciacquare la bocca con acqua tiepida.

Poi, buona abitudine, vorrebbe che dopo spazzolino e dentifricio si facessero degli sciacqui con il colluttorio, meglio se naturale. Si può preparare facilmente in casa quello a base di prezzemolo e fiori di garofano. È sufficiente far bollire in acqua questi due ingredienti e usare l’infuso ottenuto (una volta che si è raffreddato) per fare uno sciacquo almeno due volte al giorno.