Altra violenza sessuale sulla spiaggia di Rimini

Ancora una volta la spiaggia di Rimini è il luogo dove è avvenuta una violenza sessuale.

Arrestato dai Carabinieri un marocchino di 34 anni che dovrà rispondere dei reati di estorsione e stupro.

Il fattaccio è avvenuto la scorsa notte, intorno alle 5, sul lungomare di Marina Centro: un uomo al 112 ha segnalato che la sua donna era in pericolo.

Il militare al telefono, nonostante l’uomo fosse alterato dall’alcol, è riuscito a farsi spiegare la posizione e ha inviato una pattuglia.

Solo grazie all’intervento dei Carabinieri al marocchino – nudo – è stato impedito di continuare a violentare la donna.

Secondo quanto si legge su Ansa.it, lo straniero ha preso di mira una coppia di 40enni, originaria di Parma, uscita da un locale.

Ai due si è avvicinato il 34enne marocchino che, dopo essersi impossessato del cellulare della donna, le avrebbe intimato di seguirla in spiaggia.

La donna, per avere il suo telefonino, avrebbe dovuto concedersi.

A quel punto il compagno ha chiamato i Carabinieri, che hanno arrestato il marocchino sul fatto.