Amanda Lear voleva il posto di Asia Argento a X Factor

Ormai è ufficiale. Asia Argento dovrà lasciare la giuria della 12esima edizione di X Factor dopo l’indiscrezione pubblicata dal New York Times alla fine dell’agosto scorso sul risarcimento a un giovane attore che l’ha denunciata per averlo aggredito sessualmente.

Per sostituirla si era proposta alla produzione del talent show musicale l’intramontabile Amanda Lear ma le è stato detto di no.

Eppure, stando a quanto dichiarato da lei stessa (intervistata da Liberi Tutti, l’inserto del Corriere della Sera), la Lear, 80 anni nel 2019, si sentiva molto adatta al ruolo non solo perché ha fatto televisione per tanti anni ma anche per le sue competenze musicali (e avrebbe incuriosito e tanto i telespettatori, a nostro modesto parere).

La musa di Salvador Dalì ha anche commentato la vicenda che riguarda la regista e attrice romana, soprattutto del rimborso di 350mila euro in favore di Jimmy Bennett: “Ho detto (alla produzione di X Factor, n.d.r) – ha raccontato la Lear –  state tranquilli che io non pago minorenni, non mi interessano e tra l’altro dargli 350mila euro come ha fatto Asia sarebbe una follia. Al massimo 50“.

Bocciata la Lear, X Factor è alla ricerca di un nuovo giudice e si stanno facendo i nomi di Sfera Ebbasta, Nina Zilli ed Elio.