Amore contro il Coronavirus: coppia festeggia anniversario in rianimazione

La festa è stata organizzata dal personale sanitario e a permesso a Sandra e Giancarlo di celebrare le nozze d’oro.

Anniversario di matrimonio in rianimazione

L’amore contro il Coronavirus porta i loro nomi. Lei ha 71 anni, e si chiama Sandra; lui ne ha 73 e si chiama Giancarlo. La foto delle loro mani che si stringono dai letti della terapia intensiva dell’ospedale Murri di Fermo, nelle Marche, ha commosso tutti.

La scoperta del 50° anniversario di matrimonio è di un’infermiera, Roberta Ferretti. Da quel momento ha lavorato insieme ai suoi colleghi della rianimazione per permettere alla coppia di poter festeggiare il loro amore che sopravvive a tutto, anche al Covid-19.

Sandra e Giancarlo festeggiano 50 anni di matrimonio in terapia intensiva
Sandra e Giancarlo festeggiano 50 anni di matrimonio in terapia intensiva

LEGGI ANCHE: Come si andrà al mare quest’estate? Ombrelloni a 3 metri l’uno dall’altro

«Sandra piangeva molto, non per se stessa, era preoccupata per suo marito. Mi disse quanto l’amava ancora, dopo tanti anni. Quando ho scoperto che era il loro anniversario, ho pensato che dovevano celebrarlo»: ha dichiarato l’infermiera promotrice dell’iniziativa.

La festa è durata solo 10 minuti e nelle foto è possibile vedere il personale in completo equipaggiamento protettivo che circonda la coppia. L’amore contro il Coronavirus sembra essere un’arma a tutti gli effetti, o quantomeno un modo per farsi coraggio a vicenda in un momento così delicato e drammatico.

«Abbiamo messo la candela 50 su una piccola torta perché non puoi accenderla vicino all’ossigeno, abbiamo suonato la Marcia Nuziale, avevano i loro letti uniti e si tenevano per mano, con la poca forza che hanno ancora»: ha aggiunto Roberta Ferretti.

Vi voglio raccontare questa bellissima storia amici di fb.Qualche giorno fa in Terapia Intensiva abbiamo festeggiato il…

Pubblicato da Roberta Ferretti su Venerdì 10 aprile 2020

LEGGI ANCHE: Coronavirus: a Messina corteo funebre per il fratello di un ex boss

«È stato un momento fantastico, bellissimo, quei minuti da soli ci ripagano di tutto il sacrificio che abbiamo fatto in questi giorni. Continuava a ripetere quanto la ama, siamo scoppiati in lacrime. Nell’aria, si poteva percepire l’amore che cerchi da tutta la vita»: ha concluso.

I figli della coppia, Gianluca e Andrea, hanno ricevuto la foto della celebrazione e hanno ringraziato il personale dell’ospedale: «Abbiamo ricevuto un regalo fantastico. I nostri genitori sono nati per stare insieme, sono una coppia vecchio stile, di quelle che non esistono più».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, “Sono stato salvato da Dio”, il racconto di un guarito.